Logo
Lo Zafferano si ricava dalla raccolta e dalla lavorazione dei tre stimmi del fiore della Crocus Sativus, pianta originaria dell’Asia.
Per ottenere un chilogrammo di zafferano occorrono circa 150000 fiori e circa 500 ore di lavoro manuale e questo è il principale motivo dell’elevato costo della più pregiata tra le spezie.
Conosciuto da millenni per sue proprietà medicinali, aromatiche e coloranti, citato anche nell’Iliade, è oggi riscoperto e sempre più utilizzato sia per ricette tradizionali sia nella cucina fusion.
L'altissima qualità della materia prima, la sapienza millenaria nella raccolta e nella lavorazione fanno di Oro di Persia è un prodotto unico nel suo genere.
PERCHE’ IN PISTILLI?
Perchè mantiene più a lungo il suo aroma, è meno soggetto all'umidità, è più facilmente riconoscibile dai prodotti sostitutivi e per questo di difficile contraffazione.
COME SI USA?
Per utilizzare al meglio il tuo zafferano, prima dell’uso ponilo in una tazzina (6-7 fili per persona) e sminuzzalo con un pestello o un cucchiaio da caffè insieme con una presa di sale fino (o di zucchero se stai preparando un dolce), poi aggiungi il tutto alla pietanza (nel brodo di preparazione del risotto, o nel sugo della pasta).
DOVE USARLO?
Si abbina perfettamente ai gusti delicati (panna, formaggi freschi, ricotta, gelato fior di latte), cosi come a quelli intensi (speck, funghi, salsiccia, frutti di bosco).
Prova ad aggiungerlo alla panna cotta prima della cottura e servirla poi guarnita con ribes freschi.
ALCUNI CONSIGLI
Richiudi sempre la confezione dopo l’uso; se ben conservato e al riparo dalla luce, lo zafferano mantiene inalterato il suo profumo per diversi anni.